Cosa vedere ad Agra

Agra è anche la porta d’accesso alla leggendaria regione del Braj, la terra del Signore Krishna. Quando seite ad Agra non bisogna chiedere a nessuno cosa vedere ad Agra perche è la citta di Taj Mahala il simbolo dell’amore e una tra le sette meraviglie del mond0

Taj mahal ad Agra

Taj Mahal

Quando si domanda cosa vedere ad Agra la prima cosa che viene in mente è Taj Mahal. Un mausoleo in marmo bianco avorio sulla riva sud del fiume Yamuna nella città indiana di Agra. Fu commissionato nel 1632 dall’imperatore Mughal, Shah Jahan (regnò dal 1628 al 1658), per ospitare la tomba della sua moglie preferita, Mumtaz Mahal. La tomba è il fulcro di un complesso di 17 ettari (42 acri), che comprende una moschea e una guest house. Si trova in giardini formali delimitati su tre lati da un muro merlato.

La costruzione del mausoleo fu sostanzialmente completata nel 1643 ma i lavori continuarono per altre 10 fasi del progetto. Si ritiene che il complesso del Taj Mahal sia stato completato nella sua interezza nel 1653 ad un costo stimato all’epoca intorno ai 32 milioni di rupie, che nel 2015 sarebbero circa 52,8 miliardi di rupie (827 milioni di dollari USA). Il progetto di costruzione ha impiegato circa 20.000 artigiani sotto la guida di un comitato di architetti guidato dall’architetto di corte dell’imperatore Ustad Ahmad Lahauri.

Il Taj Mahal è stato dichiarato patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1983 per essere “il gioiello dell’arte musulmana in India. È uno dei capolavori universalmente ammirati del patrimonio mondiale”. Il Taj Mahal è considerato da molti il ​​miglior esempio di architettura Mughal. È un simbolo della ricca storia dell’India. questo posto attira 7-8 milioni di visitatori all’anno. Nel 2007 è stato dichiarato vincitore dell’iniziativa New7Wonders of the World (2000-2007).

Agra Fort (Cosa vedere ad Agra)

Oltre il Taj Mahal cosa vedere ad Agra Il Forte di Agra è un forte storico nella città di Agra in India. Fu la residenza principale degli imperatori della dinastia Moghul fino al 1638, quando la capitale fu spostata da Agra a Delhi. Il forte di Agra è un sito patrimonio mondiale dell’UNESCO. Si trova a circa 2,5 km a nord ovest del suo più famoso monumento gemello, il Taj Mahal. Il forte può essere descritto più accuratamente come una città murata.Dopo la prima battaglia di Panipat nel 1526, Babur rimase nel forte, nel palazzo di Ibrahim Lodi. In seguito ha costruito un baoli (passo bene) in esso.

Il suo successore, Humayun, fu incoronato nel forte nel 1530. Fu sconfitto a Bilgram nel 1540 da Sher Shah Suri. questo forte rimase con i Suris fino al 1555. Quando Humayun lo riconquistò. Il generale di Adil Shah Suri, Hemu, riconquistò Agra nel 1556. Inseguì il suo governatore in fuga a Delhi dove incontrò i Moghul nella battaglia di Tughlaqabad. Sheesh Mahal, Forte di Agra. L’effetto prodotto dall’accensione delle candele a Sheesh Mahal, Forte di Agra.

Itmad ud Daula (Cosa vedere ad Agra)

Oltre a questi due monumenti cosa vedere ad Agra allora la risposta è Tomba di I’timād-ud-Daulah (I’timād-ud-Daulah kā Maqbara) è un mausoleo moghul nella città di Agra, nello stato indiano dell’Uttar Pradesh. Spesso descritta come una “scatola dei gioielli”. A volte chiamata “Baby Taj”, la tomba di I’timād-ud-Daulah è spesso considerata una bozza del Taj Mahal.

Insieme all’edificio principale, la struttura è composta da numerosi annessi e giardini. La tomba, costruita tra il 1622 e il 1628, rappresenta una transizione tra la prima fase dell’architettura monumentale di Mughal. È costruita principalmente in arenaria rossa con decorazioni in marmo, come nella Tomba di Humayun a Delhi e nella tomba di Akbar a Sikandra. Alla sua seconda fase, basata su marmo bianco e intarsio di pietra dura, più elegantemente realizzato nel Taj Mahal.

Il mausoleo fu commissionato da Nur Jahan, la moglie di Jahangir. Per suo padre Mirzā Ghiyas Beg originariamente un persiano Amir in esilio, a cui era stato dato il titolo di I”dâd-ud-Daulah (pilastro dello stato). Mirzā Ghiyās Beg era anche il nonno di Mumtāz Mahāl (originariamente chiamato Arjumand Bano, figlia di Asaf Khan), la moglie dell’imperatore Shah Jahan che era responsabile della costruzione del Taj Mahal. Nur Jahan è stata anche responsabile della costruzione della Tomba di Jahangir a Lahore.

Altri Link

Cosa vedere in Rajasthan           Cosa vedere in Kerala            Cosa vedere in Kashmir                 Cosa vedere in Punjab

Cosa vedere in Gujrat                  Cosa vedere a Leh                    Cosa vedere a Mumbai                   Cosa vedere a Delhi

Cosa vedere a Varanasi               Cosa vedere a Jaipur              Cosa vedere a Jodhpur                   Cosa vedere a Udaipur

Cosa vedere a Jaisalmer             Cosa vedere a Pushkar           Cosa vedere a India                         Cosa vedere a Khajurao

Cosa vedere a Calcutta                Cosa vedere a Cochin              Cosa vedere ad Ellora                         Cosa vedere a Ajanta

Cosa vedere a Amritsar               Cosa vedere a Srinagar          Cosa vedere a Dharamshala